isolamento_acustico_castelfiorentino_infissi_alfer
blog - La finestra toscana

blog - La finestra toscana

Isolamento acustico finestre Castelfiorentino: come trasformare la tua casa in un’oasi di pace

L’isolamento acustico delle finestre è una richiesta frequente, soprattutto da parte di chi abita in città caotiche e rumorose. Ma non solo. Perché l’isolamento acustico aiuta a vivere felici tra le mura di casa.

 

 

Per realizzare un buon lavoro di isolamento acustico ed eliminare il rumore è sufficiente sostituire le finestre?

“Abito  lungo la statale a Castelfiorentino, ho deciso di cambiare le finestre perché entra troppo rumore e sono costretto ad usare i tappi per le orecchie”

Questa richiesta  è molto frequente e ci viene fatta da numerose persone che vengono a trovarmi in showroom e vogliono sostituire le finestre di casa.

È un motivo valido e comprensibile perché, soprattutto in questi ultimi anni, l’inquinamento acustico è diventato un problema serio.

L’isolamento acustico è uno fra i tanti problemi che ti si presentano, quando ti appresti a  ristrutturare casa e vuoi cambiare le finestre. 

Sono numerosi gli studi scientifici che ormai hanno appurato che, se il livello del rumore supera una certa soglia, si possono manifestare disturbi alla persona. E non si tratta di disturbi di poco conto, ma possono pesantemente compromettere molto equilibri.

Immagina di tornare a casa la sera e non poterti riposare o leggere un bel libro. Oppure, pensa ai tuoi figli che devono studiare e non riescono  a concentrarsi.

È scientificamente provato che tutto questo genera stress, disturbi comportamentali, disturbi del sonno o addirittura dell’udito

 

isolamento_acustico_finestre_castelfiorentino_alfer_infissi
Il rumore è fonte di stress anche in casa

Finestre isolamento acustico: la normativa

 

L’Italia, dal punto di vista normativo,  ha preso coscienza del problema e gli organi competenti hanno emanato delle norme ben precise.

Queste norme ci indicano quanto dobbiamo isolare e anche come fare un’ottima progettazione per limitare al massimo l’inquinamento acustico.

Per fare un buon lavoro di isolamento acustico, dobbiamo innanzitutto studiare le fonti di rumore.

Vediamo quali sono le fonti di rumore esterno importanti che devi cercare di limitare per migliorare il tuo comfort abitativo e per ovviare ai problemi di salute:

 

  • traffico automobilistico
  • traffico ferroviario e aeroportuale
  • insediamenti industriali o artigianali, ecc
  • vicinato
  • eventi pubblici
isolamento_acustico_finestre_alfer_Infissi_castelfiorentino
Livelli indicativi riferiti ad alcune sorgenti di rumore

Sicuramente, in un’abitazione  la finestra è un elemento che interrompe l’isolamento acustico ottenuto dai materiali con cui è stata costruita (come ad esempio mattoni, poroton, legno, eccetera…).

La cosa da tenere a mente, quindi, riguarda proprio la finestra.

La finestra ha un potere di isolamento acustico inferiore rispetto alle mura della tua casa ed è quindi l’elemento debole della catena.

Il rumore, poi, entra anche attraverso altri punti deboli:

  • Corrugati o forassiti che alimentano lampade o altri apparati elettrici esterni
  • Le prese di areazione per il gas
  • Cassonetti per avvolgibili
  • Tubazioni dell’acqua
  • Porta d’ingresso dal vano scale

Ora, la prima cosa che puoi fare è controllare bene la tua casa e fare un elenco degli elementi deboli.  In questo modo, puoi già avere un’idea dei punti sui cui intervenire per migliorare l’isolamento acustico.

Gli interventi che migliorano l’isolamento acustico in casa tua

 

La materia dell’isolamento acustico finestre è comunque molto complessa e difficile da risolvere, ancor di più rispetto all’isolamento termico.

Per cambiare le finestre, occorre procedere per gradi e valutare bene le singole situazioni.

Questo è possibile solo con una consulenza specifica che esamini in modo preciso quali sono le tue esigenze, a partire dalla zona in cui abiti.

Cosa vuol dire questo?

Puoi trovarti di fronte a 2 tipi di intervento:

  1. nuova abitazione o ristrutturazione importante:
  2. semplice sostituzione delle finestre.

 

Nuova abitazione o ristrutturazione importante

 

Nel primo caso, ti consiglio di rivolgerti ad un tecnico specializzato in acustica in modo da  controllare e coinvolgere tutte le aziende interessate.

Alla fine dell’intervento, il tecnico effettuerà le prove sul campo con la strumentazione adatta a verificare il livello di insonorizzazione raggiunto.

 

Sostituzione delle finestre

 

Il secondo caso è più complesso perché, non avendo un tecnico, dovrai solo fidarti di chi farà l’intervento e potrai testare il risultato solo a lavoro finito.

Come fare allora?

In questo articolo, ti voglio fornire indicazioni che ti saranno molto  utili, a partire da quando  visiterai lo showroom e chiederai il preventivo per cambiare le finestre.

 

Il principio fondamentale su cui devi fondare la tua scelta è: DOVE NON PASSA ARIA NON PASSA IL RUMORE

 

Se tieni a mente questo principio, ti risulterà più facile scegliere e decidere su quale prodotto orientarti per ottenere il risultato che desideri dai tuoi serramenti, anche in termini di isolamento acustico.

Infissi Castelfiorentino: i 5 principi per non sbagliare la scelta

 

Tenendo a mente il principio di cui ti parlavo poco sopra, ecco le 5 cose che  devi sapere per non buttare via i tuoi soldi:

  1. la consulenza: diffida di chi si limita a mostrarti la finestra, tralasciando tutta una serie di domande specifiche per proporti  la soluzione al tuo problema;
  2. il vetro: occupa la maggior parte della superficie della finestra e gioca quindi un ruolo molto importante. Doppio vetro o vetro termico possono essere buone scelte, ma le lastre devono avere spessori diversi. Ad esempio, un vetro esterno più spesso di quello interno;
  3. la scelta del materiale: è secondaria rispetto alla scelta del vetro. Non hanno problemi le finestre costruite in alluminio a taglio termico, PVC,  legno/alluminio o legno;
  4. la classe di  permeabilità: deve essere  CL.4 , la massima possibile, poiché elimina il passaggio dell’aria e, di conseguenza, anche il passaggio del rumore per un buon isolamento acustico;
  5. la posa in opera: deve essere qualificata e devi sapere che a nulla valgono tutte le cose che ci siamo detti fino ad ora, se trascuri questo aspetto. 

La maggior parte dei problemi, infatti, sono dovuti ad una posa in opera scorretta. La posa in opera, infatti, da sola, vale il 75% della riuscita del lavoro.

Per ottenere dei risultati importanti, è proprio a questa fase che bisogna prestare la massima attenzione. Solo rivolgendoti a dei consulenti qualificati potrai avere la certezza del risultato.

Il nostro Sistema Unico La Finestra Toscana pone moltissima attenzione proprio alla posa in opera, per ottenere il risultato che i nostri clienti desiderano dai loro serramenti.

 

Il Sistema Unico La Finestra Toscana all’opera

 

Adesso voglio descriverti come ho affrontato la costruzione di una nuova abitazione a pochi metri da una strada molto frequentata.

L’abitazione di Riccardo si trova a Colle di Val d’Elsa e il tecnico acustico  che ha seguito i lavori è Claudio Marinangeli. 

Ecco le fasi che abbiamo messo in campo con il nostro Sistema Unico La Finestra Toscana per ottenere un risultato certo, compreso l’isolamento acustico:

 

  • Consulenza specifica in showroom, con elenco di tutte le esigenze di comfort richieste da Riccardo;
  • Progetto, insieme al tecnico Claudio, di un controtelaio dove alloggiare la finestra e proteggerla dai rumori esterni;
  • PDL, piano dei lavori per Riccardo, una vera e propria relazione tecnica che illustra la nostra soluzione e indica l’importo di spesa precisa;
  • Posa in opera qualificata, effettuata esclusivamente dai nostri collaboratori interni senza ricorrere a maestranze esterne pagate a numero di pezzi montati.

In più, abbiamo attivato:

  • Prova sul campo, effettuata da Claudio;
  • Termine lavori con consegna delle certificazioni, del manuale uso e manutenzione, e garanzia.
  • Finestra service, il servizio di assistenza annuale in abbonamento per garantire negli anni le prestazioni e il funzionamento della finestra.

Questo è il nostro Sistema Unico La Finestra Toscana.

L’unico metodo che ti permette di avere i risultati ottenuti da Riccardo nella sua casa di Colle di Val d’Elsa.

Se non vedi l’ora di tornare a casa, trovare un ambiente rilassante e felice e goderti sonni profondi e riposanti, richiedici una consulenza: siamo il punto di riferimento per porte e infissi a Castelfiorentino e in Val d’Elsa.

 

 

Condividi questo post sui social:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email