muffa sulle finestre a castelfiorentino
blog - La finestra toscana

blog - La finestra toscana

Muffa e condensa sulle tue nuove finestre

 

Hai appena sostituito i tuo vecchi infissi, ma ciò nonostante ti ritrovi la mattina con le pareti e le finestre di casa bagnate?

 

Oggi ti racconto come possiamo risolvere, per sempre, questo problema.

So che il titolo di questo articolo può risultati un po’ contraddittorio.
muffa e infiltrazioni sostituzione finestre castelfiorentino
La maggior parte dei nostri clienti è convinta che sostituire le finestre di casa, con infissi nuovi di zecca, sia sufficiente a risolvere definitivamente il problema di muffa e condensa in casa.
Mi spiace però dirti che non sempre questi problemi sono debellati del tutto. Certo la soluzione ideale non è lasciare i vecchi infissi, non fraintendermi, ma affidarsi a posatori esperti che oltre a proporre la soluzione adatta sono ben disposti a darti consigli utili su come evitare che condensa e muffa si ripresentano a casa propria.

Mi spiego meglio.

Comprare finestre super performanti serve a poco, se le stesse sono posate male. Inoltre, anche in casi di una posa qualificata, servono delle accortezze che solo un serramentista esperto può darti.
Il nostro lavoro infatti non termina con la posa degli infissi consigliati in fase di trattativa, ma prosegue anche dopo per garantirti una corretta manutenzione degli stessi e il loro corretto “utilizzo”, per garantire una corretta areazione.
Le nostre case hanno infatti bisogno di “respirare” e l’areazione , per i vecchi infissi, era del tutto garantita “grazie” agli spifferi che assicuravano un continuo passaggio di aria.
Le finestre in vendita oggi sono al contrario super isolanti e non lasciano passare aria. E’ per questo importante informare chi compra dei nuovi serramenti su come arieggiare correttamente la propria casa.
Sembra banale, ma non lo è affatto.

A tal proposito ti racconto la storia di Marco, un nostro cliente che ha scelto di affidarsi a noi per la sostituzione delle finestre di casa due anni fa.
Marco  ha acquistato nel 2017 la sua nuova abitazione a Castelfiorentino, un terra tetto molto bello, moderno,  luminoso, dalle linee minimali e ben esposto.
I lavori sono proseguiti abbastanza in fretta, aveva nello stesso anno venduto la sua vecchia abitazione e aveva una certa fretta di trasferirsi.
A Giugno i lavori vengono ultimati e Marco può finalmente trasferirsi nel suo nuovo appartamento. Inoltre con l’arrivo imminente della bella stagione muffa e condensa sembrano solo un lontano ricordo.

Ad Ottobre Marco mi chiama per un piccola registrazione, e ne approfitto per una breve chiacchierata cercando di capire come si trova nella sua nuova casa.
Marco è molto entusiasta, mi mostra orgoglioso il suo nuovo appartamento con stanze ben arredate e molto luminose; può vantare anche di un salotto con una grande vetrata che si affaccia su un panorama mozzafiato.

Prima di salutarlo, gli raccomando, come avevo già fatto in fase di collaudo, di non dimenticarsi delle istruzioni, che lasciamo ad ogni cliente, su come arieggiare le stanze.
La sua abitazione ne aveva particolarmente bisogno i lavori erano stati eseguiti in fretta e le finestre sono state installate quasi contemporaneamente all’intonacatura.
Marco però ingannato dalle belle giornate e dalla stagione estiva appena conclusa crede che la sua casa sia apposto così. E’ convinto infatti che le pareti siano ormai ben asciutte e non avendo letto la mia guida non si preoccupa di fare arieggiare correttamente gli ambienti.

I primi di Dicembre torno da Marco per prendere la misura di una nuova porta scorrevole, varco la soglia di casa e un’aria calda e umida mi assale.
Non dico niente, resisto ed entro ma all’interno dell’abitazione la situazione peggiora: la casa è invasa da aria viziata e addirittura in qualche punto delle pareti l’imbiancatura inizia a sbriciolarsi, mentre nei bagni le piastrelle sono addirittura bagnate.
Era evidente che Marco non aveva letto le mie istruzioni per una corretta areazione. Per fortuna sono arrivato in tempo e ho evitato che la muffa potesse presto impadronirsi della sua casa, ma soprattutto della sua salute.

Marco ha fatto questa volta tesoro dei miei consigli, e non abbandona più la nostra guida.
E’ importante quando ti rivolgi ad un professionista ricevere quanti più consigli possibili per evitare che il tuo investimento presto si sciolga come neve al sole. Se Marco non avesse fatto tesoro della mia guida e dei miei consigli si sarebbe ritrovato la casa piena di muffa a discapito della propria salute.

La maggior parte dei miei concorrenti “chiude” il rapporto con il cliente una volta incassato l’ultimo bonifico.
Noi invece siamo soliti consegnare ai nostri clienti una guida, scritta da noi e totalmente gratuita, per guidarli ad arieggiare correttamente la propria casa.

Se costruisci o ristrutturi la tua casa e hai bisogno di un lavoro su misura che non lasci al caso nessun dettaglio e che continui a soddisfarti nel tempo, clicca qui.